LE NOSTRE ATTIVITÀ E A CHI CI RIVOLGIAMO

Attualmente le attività principali di MULTIRES riguardano la produzione di olio extra-vergine di oliva, l’estrazione controllata di alcune risorse primarie dalle aree boschive naturali, tra cui tartufi, frutta e legna da ardere per consumo interno dell’azienda, e la coltivazione di ortaggi: il tutto ad uso domestico, ad eccezione dell’olio di oliva che è in vendita dal 2022; inoltre, è stata seminata erba medica su circa 2,5 ettari allo scopo sia di arricchire il terreno con nuovi nutrienti sia di fornire un alimento a km 0 per i capi bovini di un’azienda BIO confinante; infine, è stato creato un impianto di lavanda officinale con circa 1000 piante, che nei prossimi anni rappresenterà una fonte primaria e durevole di nettare per produrre miele di elevata qualità

Uno degli obiettivi a lungo termine di MULTIRES è incrementare il valore dei servizi di regolazione e mantenimento e rendere l’ecosistema forestale un luogo di attrazione per l’ecoturismo. La quantificazione e il monitoraggio del valore ‘fisico’ dei servizi generati a seguito dei suddetti interventi, che si assume debba aumentare nel tempo, verrà effettuato nell’ambito del programma di certificazione Forest Stewardship Council® (FSC®), che si prevede di ottenere entro la fine 2023. L’adesione a FSC® permetterà a MULTIRES di definire, quantificare e tracciare i propri servizi ecosistemici, inserendosi a pieno titolo nel mondo dell’adozione di capitale naturale: attraverso la piattaforma Wownature gestita da ETIFOR il progetto Bosco Cinque Querce di MULTIRES è già alla ricerca di sponsorizzazioni. Chiunque può sostenere il progetto. Ma il contributo principale è atteso da organizzazioni pubbliche o private con disponibilità a investire in progetti concreti di rinaturazione, recupero (renaturation, restoration) e salvaguardia della biodiversità. Investendo in MULTIRES, questi attori potranno comunicare e rendere evidente al grande pubblico la propria sensibilità sul tema della conservazione della natura e delle risorse, se non addirittura avviare procedure di mitigazione dell’impatto sull’ambiente legato ai propri processi produttivi o di erogazione di servizi.

L’acquisizione di queste risorse rappresenta un primo passo importante per dare vita al progetto aziendale di rivalorizzazione e gestione durevole del capitale naturale, avviando quel circuito virtuoso di autoproduzione-consumo e scambio del surplus di prodotti che è motore di tutta l’iniziativa di MULTIRES.

MULTIRES si rivolge a un ampio pubblico di «portatori di interesse» (o stakeholders), piuttosto che a meri consumatori

Da un lato, i servizi di approvvigionamento rappresentano già per la gran parte prodotti di mercato con un valore economico riconosciuto, che possono essere commercializzati convenzionalmente come prodotti di agricoltura bio. Dall’altro, il mercato dei servizi culturali e quello dei servizi di regolazione e mantenimento sottostanno a regole diverse, molto meno vincolanti e senza dubbio aperte a offrire opportunità e benefici non solo di tipo economico. Per favorire l’erogazione di questi servizi, MULTIRES ha in programma veri e propri interventi di miglioramento ambientale (alcuni già in corso d’opera), come ad esempio la riapertura di alcuni chilometri di sentieri, la piantumazione di un «bosco alimentare» (food forest) nei terreni incolti e la regimentazione del deflusso idrico in alcune zone impervie del bosco. Si è osservato infatti che in queste zone, particolarmente soggette a fenomeni di aridità ed erosione del suolo, le piante crescono più lentamente e assorbono di conseguenza minori quantità di carbonio. Attraverso il recupero e il monitoraggio costante dell’area, previsti all’interno di un piano di gestione del capitale naturale, sarà possibile nei prossimi anni sviluppare un vero e proprio business legato ad attività sostenibili di gestione e utilizzo del bosco.

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.